ISTITUTO COMPRENSIVO PIER GIORGIO FRASSATI

PON

 

FUTURI CITTADINI DEL MONDO: INSIEME VERSO IL SUCCESSO…AD MAIORA!

Il progetto si compone di 8 moduli, di cui

  • 2 destinati al rafforzamento delle competenze di base, in italiano L2, in considerazione dell’elevato numero di alunni stranieri (ca 30%), anche di recente immigrazione, e nella lingua inglese, considerate sia l’importanza, nella società odierna, della conoscenza di una lingua straniera veicolare come l’inglese, sia le richieste espresse dai genitori nei questionari di autovalutazione 2015/16 nonché i progetti attivati nella scuola (e-twinning, corso per la certificazione del Trinity, soggiorno stage linguistico in Inghilterra);
  • 2 finalizzati non solo al rafforzamento delle competenze fisico-motorie attraverso sport meno conosciuti e praticati dagli studenti (tiro con l’arco, orienteering, mountain bike, trekking ed equitazione), ma anche alla sensibilizzazione verso le problematiche ambientali attraverso interventi “in situazione” in due parchi cittadini (Parco della Pellerina, Parco della Mandria);
  • 1 laboratorio grafico mirato allo stimolo e valorizzazione delle capacità creative degli studenti e quindi alla ri-motivazione verso lo studio;
  • 1 laboratorio di teatro finalizzato all’autovalutazione e conoscenza di sé, alla canalizzazione delle energie, anche negative, dovute spesso a forti emozioni che derivano dal difficile vissuto di alcuni studenti, verso un’espressione ordinata, creativa e rispettosa degli altri;
  • 1 laboratorio di giornalismo partecipativo volto non solo a promuovere la conoscenza delle caratteristiche formali e linguistiche di un giornale on line e degli strumenti digitali impiegati, ma soprattutto ad insegnare ai giovani, attraverso il lavoro di gruppo, ad assumersi delle responsabilità, a rispettare ruoli e regole, a collaborare con gli altri e a partecipare con occhio critico alla costruzione della propria maturazione intellettuale;
  • 1 modulo di counseling, destinato ai genitori, nella convinzione che l’alleanza educativa insegnanti/ genitori sia fondamentale per il successo formativo degli studenti e che una riflessione sulla comunicazione e sugli errori che spesso si generano possa aiutare a superare conflitti potenziali e atteggiamenti spesso aggressivi e a instaurare un dialogo fiducioso e costruttivo tra le parti.

Tutti i moduli destinati agli studenti, finalizzati a contrastare la dispersione, presentano caratteristiche comuni:

  • ricerca di metodologie didattiche innovative e alternative, collaborative, creative e motivanti (utilizzazione di devices digitali e moderne applicazioni e/o software, cooperative learning, peer education, learning by doing, uscite sul territorio in contesti esterni all’aula);
  • sviluppo di competenze chiave di cittadinanza: collaborare e partecipare con gli altri, rispettando regole e ruoli; agire in modo autonomo e responsabile attraverso l’assunzione di compiti da cui dipende la riuscita del lavoro dell’intero gruppo, progettare e risolvere problemi attraverso la realizzazione di manufatti/prodotti;
  • consapevolezza e miglioramento della capacità di comunicare comprendendo messaggi diversi e rappresentando attraverso linguaggi differenti, verbali e non, eventi, sentimenti e opinioni;
  • potenziamento dell’inclusione e integrazione del diverso, straniero o disabile.

In questa ottica il nostro progetto si propone di delineare per i nostri studenti un modello di futuro cittadino del mondo per il raggiungimento del successo formativo e di mete progressivamente più alte.

1_LETTERA AUTORIZZATIVA 

2_ASSUNZIONE A BILANCIO 

3_DISSEMINAZIONE 

4_DETERMINA A CONTRARRE-SELEZIONE ESPERTI E TUTOR 

5_AVVISO SELEZIONE ESPERTI E TUTOR 

6_DECRETO APPROVAZIONE GRADUATORIE DEFINITIVE 

7_AVVISO SELEZIONE STUDENTI 

8_AVVISO SELEZIONE GENITORI 

9_AVVISO SELEZIONE ESPERTI E TUTOR_2 

10_DECRETO APPROVAZIONE GRADUATORIE DEFINITIVE_SELEZIONE 2

11_AVVISO SELEZIONE TER- 1 ESPERTO/ 2 TUTOR 

12_AVVISO SELEZIONE STUDENTI BIS 

13: DECRETO APPROVAZIONE GRADUATORIE DEFINITIVE_SELEZIONE TER 

14. AVVISO SELEZIONE QUATER_1 TUTOR 

 

INTERNET ALL INCLUSIVE FOR INTERCONNECTED & INTERACTIVE CLASSROOM - parte seconda

Nel nostro Istituto mancano ancora dei supporti tecnologici  per i docenti e gli allievi per permettere una didattica 2.0: questo progetto è finalizzato a realizzare un numero congruo di aule tradizionali “aumentate dalla tecnologia” ovvero arricchite con devices per la fruizione collettiva ed individuale del web e di contenuti, per l'interazione di aggregazioni diverse in gruppi di apprendimento, in collegamento wired o wireless, per una integrazione quotidiana del digitale nella didattica al fine di favorire lo sviluppo e la diffusione di  una didattica sempre più collaboratoriale e laboratoriale.

In particolare  ci si propone di:

  • allestire un’aula 3.0, fruibile da più classi a rotazione,per l’applicazione della cosiddetta “didattica capovolta” (flipped teaching) previa formazione e autoformazione progressiva dei docenti;
  • allestire 2 aule LIM e multimediali, una per piano in modo che le classi possano utilizzarle a rotazione in aggiunta alle 4 attuali esistenti;
  • dotare 32 aule di un notebook, utilizzabile non solo per la compilazione del registro elettronico in tempo reale, ma anche per condividere contenuti multimediali proiettabili mediante video proiettori portatili in quantità sufficiente per permettere alle diverse classi di affiancare alla didattica tradizionale metodologie innovative, laboratoriali e cooperative, creative e motivanti,interculturali e inclusive,efficace strumento di contrasto e

La LIM, dotata di connessione a Internet, collegata ad una stampante,  unita ad un nuovo setting dell’aula con tavoli circolari ad isole (a disposizione della mensa della scuola) per favorire una metodologia cooperativa e laboratoriale e il ruolo di facilitatore del docente, è uno strumento essenziale nella flipped classroom, in cui la lezione ha inizio con la proposizione di un  argomento da trattare  attraverso una presentazione preferibilmente in modalità multimediale, visionata e approfondita dagli studenti a casa mediante video online e video lezioni sull’argomento presentato con successiva rielaborazione in classe mediante esercitazioni e attività di  gruppo oppure mediante discussioni aperte anche tramite l’utilizzo di strumenti digitali (pc, tablet, smartphone, etc…).

Gli allievi possono così realizzare “compiti autentici”, che stimolano le key-competences attraverso la produzione di elaborati come depliant stampabili, presentazioni attraverso video, Prezi, Power point,  e possono essere valutati durante le attività, sulle competenze disciplinari e trasversali, con schede di valutazione e di autovalutazione (check list), proiettate e condivise.

La connessione ad Internet permette inoltre di realizzare e utilizzare un sito di classe nonché una piattaforma didattica per condividere materiali, lavori, consegne per compiti da svolgere, che possono essere rivisti in classe e condivisi.

L’allestimento di un congruo numero di aule aumentate permetterebbe di diffondere il progetto E-twinning, già attivato presso il nostro Istituito, al fine di integrare contenuti e metodi nei curricula scolastici: un’attrezzatura digitale appropriata in classe potrebbe rendere questo progetto una piattaforma di lavoro interattivo costante,  ausilio indispensabile per il superamento della lezione frontale.  PowerPoint e Prezi per le presentazioni, Word per la stesura delle relazioni, Glogster per i poster, Padlet per le bacheche multimediali, Photopeach per i video, la rete e i motori di ricerca per reperire immagini e informazioni, sarebbero strumenti condivisi da tutta la classe in tutte le materie.

L’utilizzazione didattica di internet permette pertanto di sviluppare le competenze chiave culturali e di cittadinanza europee,  non solo le competenze di base tecnologiche e digitali, ma soprattutto la capacità di  acquisire ed interpretare informazioni; individuare collegamenti; progettare; risolvere problemi; comunicare e collaborare; imparare ad imparare per favorire un processo di autovalutazione che aiuti ogni studente a perfezionare il metodo di studio, ad essere più consapevole delle proprie attitudini per un orientamento più sicuro verso studi e attività future.

La diffusione di  eTwinning è inoltre in grado di incrementare  l’inclusione degli allievi disabili e/o con bisogni educativi specifici mediante la comunicazione virtuale e a distanza, che  consente il superamento di tante difficoltà di natura emotiva così frequenti nei pre-adoloscenti ed adolescenti, poiché garantisce i tempi di apprendimento necessari al singolo ed al gruppo.

Tale didattica innovativa è in grado inoltre di supportarne le difficoltà di apprendimento facilitando la personalizzazione dei percorsi educativi nell’ottica della centralità dell’alunno mediante la fruizione di immagini, filmati, programmi specifici open source.

La presenza di LIM in alcune aule “aumentate” favorisce dunque la creazione di un ambiente di apprendimento più vivo ed interconnesso in cui anche la relazione con l’insegnante diventa più attiva e naturale,  strumento di inclusione e valorizzazione delle diversità: tutti gli studenti riescono ad interagire sfruttando le capacità sensoriali, cognitive e trasversali in una relazione circolare e proficua. Tale strumento è fondamentale nell’inclusione degli alunni stranieri in quanto supporta le difficoltà linguistiche degli alunni di recente immigrazione attraverso le immagini e i traduttori simultanei e  facilita il dialogo educativo e gli apprendimenti  grazie all’utilizzo dei collegamenti ipertestuali, la creazione di mappe concettuali, le registrazioni audio-video, i materiali in formato audio, testo e video.  La condivisione immediata di filmati, audio e video, consente anche il confronto interculturale degli studenti, momento di crescita culturale e strumento di inclusione.

In questa prospettiva anche l’utilizzazione di software open source  (ubuntu, linux, libre office, etc…) promuove

  • la collaborazione e condivisione: spiegare come nasce un progetto open source significa far comprendere l'importanza di lavorare insieme unendo le forze;
  • l’inclusione degli insegnanti “meno digitali”, degli studenti che hanno un pc vecchio e non hanno un tablet di ultima generazione;
  • l’educazione alla legalità;
  • il rispetto delle norme contenute nel Codice dell'Amministrazione Digitale e in particolare quella che impone di scegliere, a parità di qualità, software in riuso o libero rispetto al proprietario;
  • la consapevolezza;
  • il coraggio della libertà digitale;
  • il risparmio.

 

OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI

  • Sviluppare una permettendo uno scambio proficuo di informazioni e di contenuti didattici mediante l’utilizzo di internet e dei servizi offerti da esso: mediante piattaforma e-learning sarà possibile dare un punto di riferimento agli allievi anche per lo studio casalingo e si darà la possibilità di un utile e proficuo scambio di contenuti tra docente /allievo e tra allievo/ allievo.
  • Sviluppare una da una didattica frontale ad una didattica collaborativa ed inclusiva, laboratoriale per sviluppare lavori di gruppo ed innescare processi collaborativi e relazionali tra gli allievi;
  • Gestire i contenuti digitali messi a disposizione dai docenti con software didattici chepermettano una fruizione da parte degli allievi; i docenti, a loro volta, potranno realizzare e somministrare agli allievi verifiche, anche casalinghe, personalizzando il percorso didattico e rafforzando il rapporto docente/ discente non solo in classe ma anche tra le mura domestiche.
  • Educare ad un uso consapevole delle TIC e una decodifica critica delle risorse di rete.
  • Incrementare i progetti di e-twinning
  • Sviluppare forme di e-learning per alunni e docenti
  • Implementare l’uso del registro informatico in modo da garantire una comunicazione diretta e trasparente dell’andamento scolastico degli alunni alle famiglie
  • Promuovere la e favorire la creazione di piattaforme per la condivisione di materiali didattici

 

INTERNET ALL INCLUSIVE FOR INTERCONNECTED & INTERACTIVE CLASSROOM 2.0

Il progetto si propone di garantire una rapida ed efficace connettività ad internet in tutto l’istituto combinando il cablaggio delle aule e laboratori con il sistema wireless negli spazi comuni interni ed esterni per permettere a docenti e discenti di utilizzare strumenti didattici tecnologici.

Tale premessa rappresenta la condicio sine qua non per lo sviluppo di una didattica innovativa,  laboratoriale,   interattiva e cooperativa, capace di costruire un nuovo canale di comunicazione tra docenti e discenti, di  stimolarne il ruolo attivo e la creatività e di  motivarli  maggiormente allo studio,  anche al fine di contrastare e prevenire gli  insuccessi e gli abbandoni.

L’utilizzazione didattica di internet permette pertanto di sviluppare le competenze chiave culturali e di cittadinanza europee,  non solo le competenze di base tecnologiche e digitali, ma soprattutto la capacità di  acquisire ed interpretare informazioni; individuare collegamenti; progettare; risolvere problemi; comunicare e collaborare; imparare ad imparare per favorire un processo di autovalutazione che aiuti ogni studente a perfezionare il metodo di studio, ad essere più consapevole delle proprie attitudini per un orientamento più sicuro verso studi e attività future.

Data l’elevata percentuale di studenti stranieri presenti nella nostra scuola (circa il 30%) la possibilità di accesso alla rete permette di supportare le difficoltà linguistiche degli alunni di recente immigrazione attraverso le immagini e i traduttori simultanei. La condivisione immediata di filmati, audio e video, consente anche il confronto interculturale degli studenti, momento di crescita culturale e strumento di inclusione.

La navigazione protetta in internet supporta infine le difficoltà di apprendimento degli alunni con Bisogni Educativi Speciali o con disabilità  e facilita la personalizzazione dei percorsi educativi nell’ottica della centralità dell’alunno mediante la fruizione di immagini, filmati, programmi specifici open source.

 

OBIETTIVI

  • Costruire un’infrastruttura di rete che contemperando il cablaggio delle aule e il sistema wireless ottimizzi la navigazione in internet
  • Garantire un all’interno del contesto scolastico attraverso un sistema filtrato e protetto
  •  
  • Educare ad un uso consapevole delle TIC e una decodifica critica delle risorse di rete.
  • Porre le
  • Incrementare i progetti di e-twinning
  • Sviluppare forme di e-learning per alunni e docenti
  • Implementare l’uso del registro informatico in modo da garantire una comunicazione diretta e trasparente dell’andamento scolastico degli alunni alle famiglie
  • Promuovere la e favorire la creazione di piattaforme per la condivisione di materiali didattici

 

RISULTATI ATTESI

  • Costruzione e collaudo della rete cablata e wifi
  • Costruzione di piattaforme per la condivisione di materiali
  • Ottimizzazione dell’uso del registro elettronico e delle comunicazione on line scuola/ famiglia
  • Implementazione del processo di digitalizzazione e de materializzazione
  • Formazione dei docenti